La chiusura di molte organizzazioni non profit, con la conseguente sospensione o la drastica riduzione dei servizi offerti, ha lasciato sole molte persone fragili: scuole e centri diurni rappresentano spesso l’unico momento di socialità per le persone più vulnerabili e l’interruzione di questi servizi ha generato sentimenti di sconforto e solitudine che abbiamo intercettato, stanziando, già nelle prime settimane dell’emergenza, risorse a favore degli enti.

Tutti i dettagli sulle attività che abbiamo realizzato in risposta alla pandemia sono illustrati di seguito.